martedì 7 novembre 2017

Storia dell'arte contemporanea TRIENNIO /Lezione introduttiva


Bibliografia: 



Ernesto Neto alla Biennale Arte 2017:


Ernesto Neto, Um Sagrado Lugar, 2017


Ernesto neto, E’ o Bicho!
Venezia, Arsenale, 49. Biennale arte, 2001

Biennale Arte 2017:

La Biennale in generale:





Olafur Eliasson, Your Rainbow Panorama: 



Olafur Eliasson, The Weather Project: 





Bill Viola:




Bill Viola, He Weeps For You,  Video and sound installation, 1976


Bill Viola, Heaven and Earth,  Video and sound installation, 1992




——————————————————


Edutainment: applicazioni museali delle nuove tecnologie:



martedì 17 novembre 2015

BIENNIO E TRIENNIO

Attenzione

Il ricevimento di mercoledì 18 novembre a San Servolo non avrà luogo. Devo rientrare in sede centrale subito dopo le lezioni per partecipare a commissioni di concorso. Mi dispiace per il disagio.

lunedì 2 novembre 2015

La Biennale di Venezia: Simposio NEXUS 1_Creation at the Nexus of Science Technology and Art_3 e 4 novembre 2015



Attenzione BIENNIO e TRIENNIO !!!!
Invito tutti quelli che possono farlo a seguire questo importante colloquio. Le date, purtroppo, coincidono con molte delle nostre attività, ma se avete qualche ora andateci!  Potete anche seguirlo via Twitter, #BiennaleArtSymposium. Se lo farete, potrete avere un attestato di partecipazione, riconoscibile come credito formativo.


NEXUS
CREATION AT THE NEXUS OF SCIENCE TECHNOLOGY AND ART
A dialogue of Art with Science and Technology
organizzato dalla Biennale di Venezia e la Commissione Europea1

3 novembre - 4 novembre 2015

Ca¹ Giustinian, Sala delle Colonne
San Marco 1364/A, Venezia



Si svolgerà martedì 3 e mercoledì 4 novembre il simposio NEXUS 1
Biennale di Venezia e la Direzione Generale CONNECT della Commissione
Europea. Nella sede storica della Biennale
(Ca¹ Giustinian) si riuniranno in due giorni di dibattito, studiosi,
critici e artisti.

'Arte scienza e tecnologia si guardano in cagnesco o qualche volta
vanno a braccetto? ­ si chiede il Presidente della Biennale Paolo
Baratta ­ L¹artista crea liberamente e può creare anche in antagonismo
ai vari progressi. Per contro, nel momento in cui dà origine ai suoi
mondi può considerare come strumenti del suo lavoro, e come termine di
riferimento importante, quanto offre la scienza, il progresso e la
tecnologia.
Un rapporto complesso, dunque, tra diverse vitalità ed energie, che
merita di essere indagato ed esplicitato senza pregiudizi né
conformismi. Nessuno può farlo meglio di persone impegnate nelle
istituzioni e nei centri che promuovono la tecnologia e la scienza, in
un confronto con artisti, curatori e studiosi di arte contemporanea.'

Le Istituzioni d¹Arte indagano sempre di più su come l¹artista
rifletta, rifiuti, analizzi, sia ispirato o ispiri la Scienza e la
Tecnologia. A loro volta, le industrie high tech e le Istituzioni
Scientifiche di alto profilo creano dei programmi che permettono di
stabilire un dialogo con il mondo dell¹Arte, che li aiuta a riflettere

meglio sulle loro priorità e sui loro processi.

martedì 27 ottobre 2015

Storia dell'arte contemporanea
TRIENNIO
prossima lezione:

Mercoledì 4 novembre ore 9.30 Aula Magna San Servolo



Storia dell'arte contemporanea
BIENNIO
prossima lezione:

Mercoledì 4 novembre ore 11.30 Aula Magna San Servolo




Attenzione! Il corso ha cadenza quindicinale.


Per iscrivervi, dovete effettuare almeno una presenza entro il 16 dicembre 2015 e inviare una mail a gloria.vallese@gmail.com con oggetto ISCRIZIONE, specificando se Triennio o Biennio, vostro anno di frequenza, se si tratta di Storia dell'arte contemporanea Vallese II, e il vostro indirizzo di contatto. 

Le mail incomplete di questi dati non saranno prese in considerazione. 


sabato 27 giugno 2015

ARTS, HERITAGE AND MILLENIALS: A DIGITAL CONVERSATION.

                                                        

  



Sfondo: particolare da REVOLUTION di Ivan Porrini, digital pixel art on canvas, 2014
Cover di GAME ART REVOLUTION/Giocare con le forme, catalogo della mostra a cura di Debora Ferrari, Luca Traini, Gloria Vallese, Venezia, San Servolo, 15-20 giugno 2015



Comunicato stampa


TEATRINO DI PALAZZO GRASSI

 MERCOLEDI' 1 LUGLIO 2015, ore 18.00

ARTS, HERITAGE AND MILLENIALS: 
A DIGITAL CONVERSATION. 

Incontro con Sree Sreenivasan, Chief Digital Officer del MET, e Cristiano Seganfreddo, Direttore Generale del Premio Gaetano Marzotto.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.
 
  

Da SX in alto: Sree Sreenivasan, Chief Digital Officer del MET e Cristiano Seganfreddo, Direttore Generale del Premio Gaetano Marzotto


Il Teatrino di Palazzo Grassi ospita, mercoledì 1 luglio alle ore 18, l’incontro Arts, Heritage and Millenials: a digital conversation, dedicata al ruolo delle tecnologie digitali nel mondo dell’arte e dei musei.

Sree Sreenivasan, Chief Digital Officer del Metropolitan Museum of Art, in conversazione con Cristiano Seganfreddo, Direttore Generale del Premio Gaetano Marzotto, presenterà l’esperienza del Metropolitan Museum of Art (MET) di New York, uno dei più importanti musei al mondo, dove guida una squadra di 70 persone di varie nazionalità che si occupano delle attività digitali, dei social media e di tutta la comunicazione “mobile” dell’istituzione.

Palazzo Grassi partecipa all’edizione 2015 dell’Italia Innovation Program, in veste di rappresentante del settore Arts and Culture. Il programma internazionale, prodotto da legalPAD, volto a far interessare giovani menti imprenditoriali e innovative al futuro del Made in Italy, si articola in un percorso di un mese in cui 10 grandi realtà italiane rappresentative dei settori del Food and Wine, Fashion, Arts and Culture, High-End Manufacturing e Design sfidano i partecipanti provenienti dalle migliori università del mondo nella risoluzione di un progetto innovativo, accompagnati da lezioni e sessioni di mentorship tenute da docenti ed esperti di business internazionali. Sree Sreenivasan è il mentore del settore Arts and Culture che affianca i ragazzi nel progetto per Palazzo Grassi.
Al termine della conferenza Sree Sreenivasan insieme ai quaranta studenti di Italia Innovation Program 2015 svolgeranno una visita #empty della mostra monografica “Martial Raysse” a Palazzo Grassi, un’idea di visita digitale dei musei del fotografo di Brooklyn Dave Krugman, che in poco tempo è stata realizzata in diversi spazi culturali in tutto il mondo, dal Metropolitan Museum di New York alla Tate Modern di Londra.

È possibile seguire la loro visita sui social Twitter e Instagram di Palazzo Grassi e partecipare attivamente tramite l’hashtag #emptypalazzograssi!



L’incontro sarà in lingua inglese e sarà trasmesso in diretta streaming su

Al termine dell’incontro sarà offerto un aperitivo aperto al pubblico.

Tutti gli appuntamenti del Teatrino sono comunicati e costantemente aggiornati sul sito di Palazzo Grassi nella rubrica “attività”.

             



Sree Sreenivasan
Sree Sreenivasan è considerato una delle persone più influenti nel campo dei social media. È Chief Digital Officer al Metropolitan Museum of Art di New York, dove guida una squadra di 70 persone provenienti da tutto il mondo che si occupano di digitale, social, mobile, video, app, email, interactive e dati. Sreenivasan, infatti, fornisce a professionisti di tutto il mondo una formazione sull’utilizzo più efficace possibile dei social e dei media digitali.
Dopo più di 20 anni trascorsi alla Columbia University come professore di ruolo nella scuola di giornalismo della Columbia e un anno come il primo Chief Digital Officer dell’Università nel 2013, è entrato a far parte del MET. Nel 2009 è stato nominato tra le 25 persone AdAge da seguire su Twitter; nel 2010 è stato acclamato da Pointer una delle 35 persone più influenti nei social media, e nel 2014 come uno dei più influenti capi Digital Officers dal CDO Club.
Recentemente è stato inserito nella lista delle persone più creative negli affari del 2015 di Fastcompany.

Cristiano Seganfreddo
Cristiano Seganfreddo è un imprenditore creativo e una delle figure di maggiore rilievo nella scena d’innovazione italiana.
È attualmente Direttore Generale del Premio Gaetano Marzotto, il principale premio italiano dedicato all’innovazione e alle startup, e ha lavorato per anni nell’ambito della direzione artistica di fashion brand italiani e nel management dei processi d’innovazione avanzati.
Seganfreddo fa parte del Consiglio di Amministrazione di legalPAD, dove riveste anche il ruolo di Senior Creative Director.




Partner istituzionale





lunedì 9 giugno 2014

ELEMENTI DI ICONOGRAFIA E ICONOLOGIA

Domani alle ore 14.00 in Aula 22

Incontro con 

IOSIF HADIJKYRIACOS

© Josif Hadijkyriakos, 2012


Co-curatore del
Convegno Internazionale dedicato al Tessuto Veneziano_International Conference up on to Venetian Textiles_Congrès International Tissu Vénitien 
organizzato da

Museo di Palazzo Mocenigo – Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume della Fondazione Musei Civici di Venezia
 primo semestre 2015

Per un'iconologia della moda: Venezia e il Levante ottomano, dipinti e documenti



A seguire,  relazioni dei  nostri studenti come da calendario.






giovedì 5 giugno 2014

BIENNIO E TRIENNIO - IL TERZO PARADISO - Domani PISTOLETTO ALLO SPAZIO THETIS

Attenzione Biennio e Triennio!
Vi segnalo questa iniziativa per domani:

Gentile Professoressa,

abbiamo il piacere di informarla che venerdì 6 giugno alle h. 17 alla presenza dell’artista Michelangelo Pistoletto e di molte associazioni e scuole veneziane inaugureremo il Terzo Paradiso.
Si tratta di un’installazione particolare che verrà realizzata dai partecipanti attraverso la piantumazione di orticole e piante varie.
Come avrà modo di leggere dal comunicato è un’ iniziativa molto significativa di rigenerazione urbana che coinvolge tutta la cittadinanza.
Ci sembra che l’atto di piantumare una pianta in un’area della città che solo da poco è accessibile a tutti sia un’azione molto simbolica e ci sembra che la sua partecipazione possa essere particolarmente significativa.

Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.


Arch. Antonietta Grandesso
Responsabile Culturale
Spazio Thetis

Thetis SpA
Castello 2737/f – 30122 Venezia VE
Tel. +39 0412406111
Fax +39 0415210292

Comunicato stampa
Spazio Thetis: “Something now for the future”

Michelangelo Pistoletto. Il terzo Paradiso. Coltivare la città
Marica Moro. Genesis second day
Terra, Luce, Archiettura. Il viaggio di un granello di sabbia. Rossella Gilli

dal 7 giugno 2014
inaugurazione venerdì 6 giugno, ore 17.00

conferenza aperta al pubblico sabato 7 giugno, ore 11.00
intervengono:
Michelangelo Pistoletto, Andreas Kipar, Marica Moro, Rossella Gilli, Fortunato D’Amico, Hermes Redi Amministratore Delegato di Thetis

In occasione della 14. Biennale di Architettura di Venezia lo Spazio Thetis si apre alla città e al panorama internazionale con il nuovo importante progetto “Something now for the future” basato sulla condivisione dell’arte, della cultura e della natura per una vita sociale ed etica rinnovata.
Con questo orientamento sono state scelte tre mostre personali: “Michelangelo Pistoletto.Terzo Paradiso - Coltivare la città”; “Marica Moro. Genesis second day” e “Terra, Luce, Archiettura. Il viaggio di un granello di sabbia. Rossella Gilli” che hanno come denominatore comune il rafforzamento del rapporto uomo-natura.
L’opera Terzo Paradiso - Coltivare la città concepita e curata da Fortunato D’Amico con n.o.v.a. civitas, Cittadellarte, e realizzata sul simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, è simbolo di rigenerazione del territorio che la ospita e nel caso specifico offre un luogo di condivisione, partecipazione e educazione alla sensibilità ambientale.
Si tratta di una struttura a tre cerchi, collocata nel grande giardino e realizzata con oltre 1800  mattoni di recente ritrovamento in loco. L’installazione evoca il segno matematico dell’infinito ed è circondata da un grande orto per la cui piantumazione e cura saranno coinvolti bambini, ragazzi, scuole, adulti, anziani e numerose associazioni trasversali della città, uniti nella coltivazione come metafora di una nuova crescita.
La visione di Thetis condivisa con Pistoletto verte sulla necessità di guardare al passato per progredire, per effettuare la svolta, il salto che ci porta verso un futuro migliore e assicurare al genere umano la propria sopravvivenza in un nuovo livello di civiltà planetaria.
Le mostre di Marica Moro e Rossella Gilli dialogano con Terzo Paradiso - Coltivare la città e sono affini alle tematiche della Biennale e di “Something now for the future”.
Marica Moro espone la scultura monumentale Genesis2, collocata nel giardino, il cui soggetto evoca la nascita dell’uomo dal grembo della terra e il suo legame indissolubile con essa.
Terra, luce e architettura. Il viaggio di un granello di sabbia. Rossella Gilli espone opere pittoriche che si soffermano sul rapporto natura-architettura e sulla civiltà in continua evoluzione.
“Something now for the future” prevede nel tempo il susseguirsi di importanti e significative mostre, conferenze, convegni e incontri su temi ambientali, ecosostenibili e di innovazione tecnologica che hanno come obiettivo il ricreare un rapporto armonico tra natura, uomo, architettura e progresso. 
Da sempre Thetis promuove e sostiene la cultura e la creatività contemporanea attraverso iniziative che hanno dato vita a fruttuose sinergie con esponenti nazionali e internazionali, Istituzioni, Musei, Fondazioni, Gallerie, Accademie, curatori, artisti, architetti, paesaggisti, letterati e musicisti legati dalla comune ricerca di un nuovo rapporto uomo-natura. Negli anni è stata realizzata un’importante collezione con opere di numerosi artisti fra cui Jan Fabre, Beverly Pepper e Pinuccio Sciola, esposti negli spazi esterni.
Con “Something now for the future” lo Spazio Thetis rafforza la propria identità di luogo di contaminazione culturale per conoscere e confrontare idee, potenziare l'arte, l’architettura e la cultura, offrendo strumenti per acquisire una maggiore consapevolezza e creare nuove prospettive tra tradizione e innovazione.

Promosso da Spazio Thetis